Home | Salute | Cisti al Seno: Cos’è, Sintomi, Cause e Cura
cisti al seno cos'è sintomi cause e cura
cisti al seno cos'è sintomi cause e cura

Cisti al Seno: Cos’è, Sintomi, Cause e Cura

Cisti al Seno: Cos’è, Sintomi, Cause e Cura – Con il termine cisti mammaria facciamo riferimento a delle sacche contenenti liquido, che solitamente hanno origine benigna. Generalmente, è possibile che si verifichino uno o più cisti al seno, che si caratterizzano dalla forma rotonda con contorni definiti.

Se palpate le cisti al seno, assomigliano molto a un acino d’uva pieno di acqua, ma in altri casi possono apparire più rigide e quindi meno morbide. Le cisti al seno sono spesso frequenti nelle donne tra i 30 e i 50 anni, ciò non vuol dire però che non possono formarsi anche prima dei trent’anni.

cisti mammarie

Generalmente non prevedono trattamenti specifici, poiché si riassorbono in seguito alla menopausa. Tuttavia, possono essere rimosse se provocano dolore o disagio. Per quanto riguarda le origini delle cisti mammarie, però, non si hanno notizie certe, ma sappiamo che crescono nei dotti ghiandolari, a causa di un’ostruzione dei dotti stessi. Il più delle volte, la causa principale è una maggiore crescita dell’epitelio che riveste i dotti.

Moltissime, inoltre, possono essere le cause che provocano le cisti al seno, come per esempio fattori ormonali, ma anche anomalie della crescita dei tessuti. E’ opportuno ricordare anche che, solitamente, la nature delle cisti mammarie è del tutto benigna, però, non bisogna evitare le visite mediche, ma rivolgersi al proprio medico non appena se ne presenti una o più di una.

Somatoline-C Lift per seno, 75 ml
  • Somatoline c lift eff seno75ml

Sintomi Cisti al Seno

Come Capire Se Si Hanno Cisti al Seno

Solitamente, una cista al seno non provoca sintomi, tuttavia, è sempre possibile che una donna possa soffrire di manifestazioni dolorose, soprattutto se la cisti aumenta di volume. Di fatti, se le cisti raggiungono i 6 cm di grandezza, allora è possibile che si presentino manifestazioni dolorose.

Nel caso in cui si dovessero avvertire dei sintomi in seguito alla sua comparsa, generalmente è possibile che la cisti si caratterizzi da una forma liscia, specialmente rotonda e che si sposta. Il più delle volte, inoltre, le cisti mammarie presentano dei bordi ben definiti, ciò non vuol dire però che non sempre sono di origine benigna.

Il più delle volte, inoltre, le cisti mammarie si formano in un solo seno, ma è possibile che si formino in entrambi i seni. La loro formazione, inoltre, è possibile in prossimità del ciclo mestruale, e in questo periodo le sue dimensioni possono anche aumentare di più e, la zona risulta persino più morbida. Naturalmente, le sue dimensioni si riducono in seguito al ciclo mestruale, con una maggiore riduzione dei sintomi da essa provocata.

Bisogna ricordare anche che, non sempre le cisti mammarie aumentano il rischio di soffrire di tumore al seno, ma se sono presenti più cisti nello stesso seno, non risulta semplice individuare noduli o persino cambiamenti di natura anomala.

Cause Cisti al Seno

Perchè Vengono le Cisti al Seno?

Riguardo alle cause di queste formazioni spesso di origini benigne, però, non ci sono dati certi.

Si ipotizza però, che in seguito a un’eccessiva assunzione di ormoni, quindi, a una maggiore quantità di estrogeni, il tessuto mammario aumenti di volume, provocando persino la formazione di queste cisti.

Il seno di una donna presenta dei lobi di tessuto ghiandolare, questi lobi si suddividono di conseguenza in lobuli di piccole dimensioni, che garantiscono la produzione del latte materno durante il periodo di allattamento. Tramite questi condotti il latte riesce a raggiungere il capezzolo.

Il tessuto di sostegno che dona al seno la sua forma, si costituisce da tessuto connettivo fibroso ma anche da tessuto adiposo, ovvero da grasso.

prevenzione tumore seno

Dunque, la formazione delle cisti mammarie è dovuta a una maggiore crescita del tessuto ghiandolare e di quello connettivo, provocando di conseguenza la chiusura dei dotti lattiferi. In questo modo, dunque, vi è la dilatazione dei dotti stessi con conseguente formazione di cisti mammarie, ovvero sacche contenenti liquido al loro interno.

Le cisti mammarie, inoltre, si suddividono in:

  • microcisti, che si caratterizzano da dimensioni più piccole, quindi, non sono autopalpabili ma visibili soltanto con specifici esami medici;
  • macrocisti, hanno dimensioni maggiori tanto che possono raggiungere persino i 6 cm di diametro. In questo caso le macrocisti al seno sono palpabili e possono provocare manifestazioni di dolore e disagio nella donna.

Diagnosi e Prevenzione Cisti al Seno

Quando Rivolgersi al Medico in Caso di Cisti al Seno

Attualmente, non esistono ancora delle misure adatte per prevenire queste specifiche formazioni al seno, e nemmeno metodi per ridurre la loro formazione. In ogni caso, però, si consiglia l’utilizzo di reggiseni idonei per un miglior sostegno del seno, che permettano la riduzione delle manifestazioni di dolore.

Nel caso in cui si avverte dolore al seno a causa di una cisti mammaria, l’unica terapia da seguire è quella a base di antidolorifici e antinfiammatori.

Dunque, risulta essenziale per ogni donna eseguire con regolarità l’autopalpazione del seno, almeno una vola al mese durante l’intero ciclo mestruale. Quindi, dal settimo al quattordicesimo giorno, periodo dell’ovulazione.

Se si avverte un nodulo al seno, è necessario rivolgersi tempestivamente al proprio medico curante, in modo da eseguire una diagnosi e persino un’ecografia nel caso in cui sia necessario. Uno degli esami da eseguire in caso di cisti al seno, è proprio la visita senologica che si effettua tramite strumenti medici appositi. In seguito all’osservazione del tessuto mammario, il medico procederà con la palpazione.

Tra i vari esami da eseguire per la diagnosi delle cisti al seno, è l’ecografia senologica. Grazie a questo tipo di esame il medico specializzato ha la possibilità di capire se si tratta di una cisti contenete del liquido oppure se è solida. In caso di liquido, siamo in presenza di una cisti mammaria. Tuttavia, se la massa si presenta solida, allora vuol dire che siamo in presenza di fibroadenoma, ossia un grumo di origini non cancerose. Nel caso in cui il medico si accorga di un nodulo, allora vine effettuato l’agoaspirato, che consiste nell’aspirazione del fluido contenuto dalla cisti.

Cura Cisti al Seno

Quali Sono i Trattamenti per le Cisti al Seno?

Se il seno presenta cisti contenenti solamente liquido, non sono necessari trattamenti di alcun genere. Tuttavia, è previsto l’agoaspirato nel caso in cui le cisti piene di liquido provochino sintomatologia di dolore.

terapia ormonale cisti seno

Inoltre, bisogna sapere anche che, in base al caso di fronte a cui ci si trova, possono essere essenziali diverse procedure di drenaggio tramite agoaspirato, per l’asportazione del liquido presente nella cisti.

Riguardo alle cisti mammarie, è prevista anche la chirurgia, che viene effettua soltanto nel caso in cui le cisti si presentano tutti i mesi, o nel caso in cui il liquido contenuto al loro interno desta preoccupazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.