Home | Fisiologia | Salute dell'Uomo | Infezione alla Prostata: Cos’è, Sintomi, Cause e Come si Cura
infezione alla prostata cos'è sintomi cause e come si cura
infezione alla prostata cos'è sintomi cause e come si cura

Infezione alla Prostata: Cos’è, Sintomi, Cause e Come si Cura

Infezione alla Prostata: Cos’è, Sintomi, Cause e Come si Cura – Con il termine prostata facciamo riferimento alla ghiandola dell’apparato genitale maschile, che si trova fra la vescica e il retto. L’obiettivo primario della prostata è proprio quello di controllare l’uretra e il processo di minzione e di quello del liquido seminale.

Con l’avanzare dell’età, però, questa ghiandola può subire infiammazioni che potrebbero compromettere il giusto svolgimento delle sue funzioni. In questo caso, dunque, il soggetto che viene colpito da un’infiammazione della prostata, potrebbe avvertire sintomi come fastidio o difficoltà nell’urinare e problematiche relative all’eiaculazione.

Una delle problematiche più frequenti, potrebbe essere un’infezione alla prostata, che può essere provocata da molteplici fattori. Fortunatamente, le infezioni della prostata possono essere trattate definitivamente.

Cause e Sintomi Infezione alla Prostata

Come ti dicevo pocanzi, con gli anni la prostata potrebbe subire alcune problematiche, proprio come l’infiammazione che è causata da un batterio presente nell’uretra o nella vescica. In determinati casi, però, i problemi relativi alla prostata, potrebbero presentarsi a causa di batteri a livello gastrointestinale. Tuttavia, la causa principale non è mai semplice da scoprire.

Infatti, l’infezione batterica può determinare anche da ulteriori cause persino più pericolose: come il tumore. Per quanto concerne le infezioni alla prostata, inoltre, possiamo affermare che queste non si presentano soltanto a una certa età, ma potrebbero manifestarsi a qualsiasi età, anche se soprattutto in età senile.

prostata diagnosi

L’infezione alla prostata potrebbe essere causata persino da una diffusione dal retto. Ovvero, l’infezione può raggiungere la prostata per via linfatica, dal retto che è posizionato proprio nei dintorni della ghiandola prostatica.

In alcuni casi, l’infezione può essere provocata anche per via ematica, ciò significa che l’infezione ha la possibilità di propagarsi nella ghiandola prostatica a partire dal circolo sanguigno. In determinati casi le prostatiti possono essere provocate dai batteri, ma in altri casi potrebbero essere abatteriche. Di fatti quando parliamo di infiammazione, questa non per forza viene causata da batteri.

Dopo aver capito quali potrebbero essere le cause di tale infezione, passiamo a scoprire i sintomi di questo disturbo. Dunque, per quanto riguardano i sintomi dell’infezione alla prostata, affermiamo che questi si caratterizzano da dolori durante la minzione, ma può provocare persino disturbi inguinali che colpiscono addirittura la schiena ed anche febbre.

Come Trattare l’Infezione alla Prostata

Per quanto concerne il trattamento dell’infezione alla ghiandola prostatica, possiamo affermare che questo avviene a seconda delle cause che l’hanno provocata. Generalmente, in seguito alla diagnosi di infezione alla prostata, il medico prescrive al soggetto colpito una terapia farmacologica, che naturalmente viene prescritta a seconda del tipo di infezione.

Dunque, in caso di infezione causata da batteri oppure nelle situazioni in cui non è accertata la causa, il medico prescriverà una cura farmacologica a base di antibiotici. Se il soggetto colpito da infezione alla prostata dovesse soffrire di dolori nella zona interessata, allora la cura migliore in questo caso è a base di antinfiammatori e analgesici. Inoltre, se l’infezione alla prostata apporta fastidi del tratto urinario, in questo caso bisogna seguire una cura a base di Alfa Bloccanti, ovvero farmaci in grado di rilassare i muscoli prostatici.

I fastidi e i dolori che si avvertono quando si soffre di un’infezione prostatica, possono essere alleggeriti anche con alcuni rimedi naturali, come per esempio integratori di vitamina D ed E, assunzione di estratti vegetali come i frutti della serenoa Repens e persino, tramite massaggi prostatici che permettono ai muscoli un maggiore rilassamento.

Prevenire l’Infezione alla Prostata

Come ti dicevo pocanzi, la prostata è una ghiandola che, soprattutto con l’avanzare dell’età, deve essere controllata in modo da prevenire qualsiasi tipo di disturbo. Per prevenire la prostata, dunque, non bisogna fare chissà quali trattamenti speciali, ma grazie a semplici accorgimenti è possibile favorire il suo stato di salute.

Ovviamente, per conoscere lo stato di salute della propria prostata, bisogna effettuare periodicamente dei controlli medici, come per esempio le visite urologiche. In seguito al 50 esimo anno di età, infatti, si consiglia di effettuare una visita di tipo urologico, almeno ogni anno.

Grazie a questo tipo di visita, infatti, è possibile monitorare il dosaggio di PSA, sia libero che totale. Tuttavia, gli individui maggiormente esposti a rischio infezioni e infiammazioni, sono tenuti a eseguire regolarmente controlli periodici a partire dal quarantesimo anno di età.

cause prostata

Prevenire le infezioni della prostata è davvero semplice! Grazie a un’attenta alimentazione, infatti, è possibile prevenire qualsiasi fastidio o disturbo. Naturalmente, però, non è detto che seguendo una sana ed equilibrata alimentazione, sia possibile scampare a infezioni e infiammazioni.

Per quanto concerne l’alimentazione per prevenire la prostata, bisogna evitare tutti gli alimenti che possono essere dannosi per l’apparato urinario. Quindi, per prevenire infiammazioni ed infezioni, si consiglia di escludere dalla propria dieta alimentare alcuni cibi come: caffè, cioccolato, alcool, insaccati, spezie, pesci grassi, formaggi grassi, molluschi, crostacei e persino frutti di mare.

In alternativa si possono preferire altri alimenti, che permettono di prevenire tali infezioni, e tra questi cibi abbiamo la presenza di: frutta ricca di vitamina A, antiossidanti, frutta ricca di vitamina C, a base di vitamina E, e minerali come selenio, manganese e zinco. Per la prevenzione, inoltre, si consiglia anche di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, per evitare le irritazioni.

Ovviamente, a una sana ed equilibrata alimentazione, bisogna aggiungere l’attività fisica. Infatti, praticare regolarmente attività fisica, come per esempio l’attività aerobica, è possibile stimolare la circolazione a livello pelvico. In questo modo, dunque, grazie all’attività fisica si riscontrano notevoli benefici alla prostata. Tuttavia, bisogna sapere che non tutti i tipi di attività fisica sono ideali per apportare benefici alla prostata. Infatti, sono da evitare il ciclismo e l’equitazione, che non fanno altro che provocare microtraumi a livello della prostata.

prostata normale prostata infiammata

Un ruolo fondamentale per prevenire la prostata, lo ricopre anche il sesso. Infatti, se praticato regolarmente può apportare grandi benefici a livello prostatico. È necessario non praticare il coito interrotto, ma favorire l’eiaculazione. Tuttavia, è sempre proteggere i rapporti in caso di partner casuali, perché le infezioni della prostata potrebbero verificarsi anche a causa di un contagio sessuale. Di fatti, in seguito a un rapporto sessuale i microorganismi contaminati possono risalire l’uretra, fino a raggiungere la prostata. In casi del genere, dunque, potrebbero manifestarsi uretroprostatite oppure infezioni dell’uretra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.