Alito Cattivo: Cause e Rimedi

Alito Cattivo: Cause e Rimedi – Hai l’alito pesante e non riesci a trovare alcun rimedio? Oggi voglio svelarti quali sono le cause principali dell’alito cattivo e quali sono i rimedi per avere una bocca sempre pulita e profumata.

Per contrastare l’alito cattivo potrebbe non bastare la corretta igiene orale, in commercio si trovano moltissimi prodotti contro l’alitosi, che sono pensati appositamente per eliminare i batteri e gli odori sgradevoli dal cavo orale.

Cosa è l’alitosi?

L’alitosi è una condizione che si contraddistingue per l’emissione di cattivi odori attraverso la respirazione.

Si tratta di un disturbo molto frequente, che può colpire qualsiasi soggetto di qualsiasi età, anche se tale problema si presenta maggiormente con l’avanzare dell’età. L’alitosi può provocare moltissime problematiche a livello psicologico, perché va a creare grande imbarazzo in chi ne soffre.

L’alito pesante è, quindi, una problematica molto comune. Normalmente l’odore dell’alito può registrare dei cambiamenti nella sua intensità specialmente a causa dell’età e in base all’orario del giorno.

Avere un alito cattivo appena svegli, oppure dopo un pasto particolarmente saporito è del tutto normale, e non bisogna prendere particolari accorgimenti. Questo perché durante il sonno, la produzione di saliva si riduce e la bocca resta spesso chiusa, in questo modo il processo di decomposizione dei batteri, che ricordiamo è il maggior responsabile dell’alitosi, viene potenziato notevolmente.

Anche dopo aver consumato un pasto abbondante è possibile soffrire di alito cattivo, i principali alimenti che causano l’alitosi sono la cipolla e l’aglio, in quanto ci riferiamo ad alimenti che contengono maggiori composti volatili dello zolfo, che appunto vengono eliminati mediante la respirazione.

L’alitosi può essere attribuita anche a un prolungato periodo di digiuno, dato che viene ridotta la produzione di saliva, un componente molto importante per l’autodetersione del cavo orale. Se però, l’alito pesante è persistente e non viene eliminato nemmeno con l’igiene orale, allora le cause potrebbero essere altre.

Cause dell’alitosi

Le cause principali che provocano l’alitosi sono davvero molte, e vanno dalla scarsa igiene orale all’ingestione di determinati alimenti, a vere e proprie malattie. Come ben saprai la scarsa igiene orale, causa la formazione della placca batterica, che è formata da batteri che crescono sui denti e soprattutto sulla lingua. Questi batteri reagiscono tramite la decomposizione, liberando gas che appunto conferiscono l’alito cattivo.

Se, quindi, non vi è un’accurata igiene del cavo orale, la placca si trasforma in tartaro, il maggior responsabile delle infezioni della bocca, come le gengiviti che di conseguenza causano l’alito cattivo.

Molte altre sono le cause che contribuiscono all’insorgenza dell’alito pesante, come il tabagismo e l’assunzione di determinati farmaci, fattori che riducono la produzione di saliva. In altri casi, l’alitosi viene causata da disturbi dell’apparato respiratorio oppure di quello digerente.

Un’altra causa dell’alitosi, è la bocca secca. Come ben sappiamo, la saliva permette alla bocca di potersi autopulire, in una bocca secca è presente una grande quantità di cellule morte che si attaccano alla lingua, alle guance e alle gengive. Per questo motivo, al risveglio abbiamo l’alito pesante.

L’alitosi viene provocata anche da patologie sistemiche come il diabete, oppure disfunzioni renali o epatiche. Un’altra causa è attribuita all’ascesso polmonare e alla bronchiectasia, contribuisce anche l’assunzione di determinati antibiotici.
L’alito cattivo può essere provocato da molti altri fattori che possono aggravare la situazione, come le carie, l’alcool, i residui di cibo che si infilano tra gli spazi interdentali e anche lo stress.

Come eliminare l’alito cattivo

Come ti ho già accennato, per contrastare l’alito cattivo, in farmacia esistono moltissimi prodotti che sono appositamente studiati per l’alitosi. Innanzitutto però, l’alito pesante può essere combattuto grazie a una migliore igiene orale. In seguito a ogni lavaggio con spazzolino e dentifricio, che ti ricordo deve essere eseguito dopo ogni pasto, bisogna utilizzare accuratamente il filo interdentale.

Molto importante per combattere l’alito pesante, è anche la pulizia della lingua, che deve essere ben eseguita. In questo caso, è necessario andare a spazzolare maggiormente a livello del terzo posteriore, in cui vi è una maggiore proliferazione batterica.

Per pulire correttamente i denti e la lingua, è consigliato utilizzare uno spazzolino a setole morbide, in alternativa sul mercato sono presenti degli appositi pulisci lingua, che permettono di effettuare una maggiore pulizia.

Se non riesci a lavarti i denti dopo i pasti, cerca di masticare un chewingum privo di zucchero, in modo da poter eliminare almeno una parte di cibo presente sui denti e sulla lingua. L’alitosi può essere contrastata grazie all’utilizzo di un collutorio specifico; la scelta migliore, è un collutorio ad azione antisettica. Grazie al collutorio è possibile, quindi, eliminare la gran parte dei batteri presenti ancora dopo il lavaggio, e avere un alito più fresco almeno per qualche ora.

Se soffri di alito cattivo, devi cercare di evitare di assumere determinati alimenti, ovvero tutti quei cibi che causano l’alitosi. Gli alimenti da evitare sono: peperoni, aglio, cipolla, determinate spezie, alcuni tipi di pesci, carni e formaggi, e anche bevande come gli alcolici e il caffè.

Nel caso in cui dovessi avere la bocca secca, ti consiglio di acquistare determinati prodotti che si trovano direttamente in farmacia. Ci riferiamo a sostituti della saliva, che permettono di avere una maggiore salivazione.

Se sei un fumatore e hai notato di avere l’alito pesante, ti consiglio di ridurre o eliminare completamente il consumo di sigarette, tabacco ecc. Infatti, il tabacco è il maggior responsabile dell’alitosi.

Hai l’apparecchio fisso oppure protesi dentarie fisse, e soffri di alito cattivo? Sai che in commercio esistono degli irrigatori orali, che permettono di effettuare una pulizia più completa del cavo orale, specialmente negli spazi in cui è impossibile arrivare con lo spazzolino.

Rimedi naturali contro l’alitosi

Per contrastare l’alitosi, esistono anche moltissimi rimedi naturali, che permettono comunque di avere una bocca più fresca e profumata. Il più delle volte l’alitosi è causata dalla scarsa pulizia della lingua sulla quale si depositano le cellule morte, batteri, residui di cibo ecc. Per questo motivo, è assolutamente necessario spazzolare accuratamente anche la lingua.

Un altro rimedio naturale per combattere l’alito cattivo, consiste nell’idratarsi accuratamente. Infatti, durante il giorno è opportuno bere molta acqua, in modo da stimolare la produzione di saliva. La salivazione viene stimolata anche se si mastica una gomma. Tuttavia, non bisogna soltanto masticare gomme, anzi queste devono venirci in aiuto soltanto quando non abbiamo la possibilità di lavarci i denti.

Per combattere l’alitosi possiamo affidarci anche alle erbe. Moltissime sono le varietà di erbe che ci permettono di contrastare l’alito pesante, una di queste è proprio il tè verde, in quanto contiene al suo interno delle sostanze antibatteriche in grado di eliminare i batteri che si sono annidati nella bocca. Di grande efficacia sono anche le tisane a base di prezzemolo, basilico, aneto, menta e coriandolo.

Generalmente con una corretta igiene l’alitosi tende a scomparire, ma nel caso in cui non dovesse bastare, bisogna rivolgersi al proprio medico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.