Home | Salute | Allergie agli agrumi
Allergie agli agrumi
Allergie agli agrumi

Allergie agli agrumi

Sebbene la maggior parte delle allergie siano di tipo inalatorio, ossia causate dai pollini che penetrano mell’organismo attraverso le vie respiratorie generando reazioni proprio a carico di tale apparato, esistono anche numerose allergie da contatto, che si generano per via del contatto con una varietà enorme di sostanze. Potenzialmente è possibile che qualsiasi sostanza possa causare allergie ma solitamente si tratta di allergie verso sostanze chimiche o verso metalli, ad esempio il Nichel. Tra le tante allergie si riscontrano anche quelle agli agrumi.

Cosa è l’Allergia agli agrumi

Gli agrumi, arance, limoni e mandarini sono prodotti della terra di eccezionale valore per il loro alto contenuto di Vitamina C, utilissima per attivare il sistema immunitario e per molte altre funzioni dell’organismo.

Il consumo di agrumi è fortemente consigliato soprattutto nella stagione invernale in quanto consente di resistere meglio all’aggressione da parte di batteri e virus ma purtroppo molte persone non possono beneficiare di queste proprietà.

Molte persone, infatti, hanno un’Allergia verso gli agrumi, particolarmente verso limoni ed arance, meno verso i mandarini. Sono diversi i casi di allergia alle arance negli adulti ma sono soprattutto i bambini ad esserne colpiti.

Sintomi dell’Allergia agli agrumi

Parliamo di un’allergia da contatto, quindi i sintomi si manifestano soprattutto a carico del cavo orale ma non sono infrequenti manifestazioni anche più sistemici. I sintomi principali sono:

  • prurito alla bocca
  • rinite
  • nausea e vomito
  • dolori addominali
  • prurito generalizzato
  • angioedema
  • broncospasmo e dispnea

Nei casi più gravi di Allergie agli agrumi la reazione non necessita del consumo dell’agrume ma si manifesta anche solo toccandolo, in questo caso quasi esclusivamente con la comparsa dell’allergia da contatto, quindi localizzata all’area in cui è avvenuto il contatto, tipicamente la mano.

Allergie agli agrumi

Cosa provoca l’Allergia agli agrumi

Se pensiamo agli agrumi viene immediatamente in mente l’acido citrico e l’acido ascorbico che sono contenuti in gran quantità negli agrumi e si pensa subito che potrebbero essere questi i responsabili dell’allergia.

Tuttavia sotto questo aspetto sia l’uno che l’altro acido sono assolutamente innocenti: quello che provoca l’allergia sono le proteine LTP (Lipid Transer Protein).

Spesso l’allergia alle arance è collegata anche all’allergia ai pollini delle graminacee ma non è una costante, mentre l’allergia alle LTP si associa spesso all’allergia ad un altro tipo di proteina molto simile, il Pru P 3 che si trova nella pesca.

Allergia agli agrumi: cosa fare

Se si sospetta di avere Allergie agli agrumi, la prima cosa sensata da fare è evitarne il consumo e se possibile anche il contatto. In fondo, anche se con dispiacere, è perfettamente possibile fare a meno degli agrumi.

Si può sospettare di avere Allergie agli agrumi notando la comparsa di uno o più dei sintomi riportati in concomitanza con il consumo di agrumi e si può risorrere al medico per accertare questa condizione.

Un tempo era solo lo specialista allergologo titolato ad ordinare l’esecuzioine di test per accertare l’allergia ma con i nuovi livelli essenziali di assistenza (LEA), lo stesso medico curante può ordinarli, semplificando parecchio la procedura e abbreviando i tempi.

Proprio perché è facile evitare l’insorgenza della reazione allergica, non si può parlare di terapia per questo problema se non in modo occasionale nel momento in cui la reazione allergica doivesse manifestarsi.

Hai trovato interessante questo articolo? Commentalo subito e seguici su Facebook.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.