Anosmia Sintomi

Per l’Anosmia sintomi e cure dipendono dalle cause che l’hanno generata.

Essa è la perdita dell’olfatto in circostanze che possono essere solamente temporanee oppure irreversibili e permanenti.

La perdita dell’olfatto è, nella maggior parte dei casi causata da un’ostruzione del canale nasale o da una congestione.

Prima di allarmarsi bisogna indagare sulle cause che hanno determinato l’anosmia e procedere con le relative cure mediche suggerite.

Perdita dell’Olfatto

La perdita dell’olfatto è un problema molto comune e per le congestioni del tratto nasale più gravi può anche comportare la perdita dell’udito temporanea.

Per questo genere di problemi vi sono trattamenti decongestionanti mirati davvero efficaci e non tutti sono di natura farmacologica.

Per i bambini, a volte, bastano calore e cibi caldi per migliorare subito la congestione.

In altri casi, come quelli degenerativi per patologie più gravi non si avrà il recupero dell’olfatto ma una gestione farmacologica mirata a salvare ciò che rimane come nel caso dei malati di Alzheimer.

Non sentire gli odori

Per l’anosmia sintomi e avvertenze si verificano o con la difficoltà ad inspirare con il naso o con la completa insensibilità agli odori.

I fumatori, per esempio, nel tempo perdono parte dei recettori olfattivi e questo avviene in maniera lenta e graduale.

Le persone raffreddate, invece, percepiscono l’anosmia all’improvviso e nel momento più acuto della congestione.

Anosmia Cause

Quando il canale nasale è ostruito gli odori non raggiungono la sede olfattiva e questo può essere causato da un danneggiamento del nervo olfattivo.

Potrebbe trattarsi di sinusite o raffreddore e, in questi casi, l’anosmia è improvvisa e passeggera.

Si accompagna a congestione del naso, starnuti, bruciore in gola e qualche decimo di febbre.

La sinusite ha sintomi un po’ differenti ma anche in questo caso l’anosmia sintomi si presenta in maniera assolutamente passeggera e si accompagna a un dolore fastidioso nella parte alta del naso e a un generale senso di malessere che può essere accompagnato da mal di testa e febbre.

In merito alle situazioni più gravi di anosmia sintomi e avvisaglie risiedono anche in otite, ipoacusia e ostruzioni nasali piuttosto complesse.

Come recuperare l’olfatto

Si potrebbe trattare di allergia come di sintomi legati al diabete, ad un brutto trauma o a particolari tipologie di tumori legati al tratto nasale.

L’anosmia negli anziani può verificarsi in concomitanza con il morbo di Alzheimer e diminuire l’olfatto con gradualità a causa della morte dei neuroni che lavorano in collaborazione con i recettori olfattivi.

Ci sono poi cause esterne come il fumo di sigaretta, l’esposizione a sostanze tossiche e particolari interventi chirurgici che possono danneggiare i recettori olfattivi.

Per tutte queste ragioni il recupero dell’olfatto dipende innanzitutto dal grado di reversibilità e poi dalle cause che lo hanno originato.

Per riniti e sinusiti si provvede con aerosol, antinfiammatori, antidolorifici e antibiotici se c’è un influenza o un’infezione in corso.

Per traumi e compromissioni del nervo olfattivo di tipo esterno si deve per forza passare per accertamenti diagnostici e cercare l’entità del danno.

Ciò che vogliamo dirti è che non c’è un unico rimedio ma tante possibilità in base all’entità del disturbo.

Anosmia Sintomi e Cure

Come abbiamo visto per l’anosmia sintomi e cure sono tantissime.

Per capire come curarla possiamo darti un’idea di tutti i disturbi collegati ma la vera soluzione la si trova con il consulto del medico.

Difatti questa problematica è legata a:

Per ognuno di questi disturbi vi è una precisa cura che passa sempre per il consulto con il medico e la proposta di una terapia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.