Home | Salute | Bere Caffè fa Bene Per la Salute?
Bere Caffè fa Bene Per la Salute?
Bere Caffè fa Bene Per la Salute?

Bere Caffè fa Bene Per la Salute?

Il caffè è forse la bevanda più consumata al mondo o al limite se la gioca con il Tè, altro Must mondiale. Sentiamo spesso di indagini che dicono tutto e il contrario di tutto, facendo così perdere credibilità alle stesse. Il Caffè, in particolare, è stato oggetto di molte indagini. In tempi recenti era addirittura accusato di provocare il cancro, notizia poi decisamente smentita da altri autorevoli organi scientifici. Sono molti i luoghi comuni sul caffè che sono regolarmente smontati dalle evidenze scientifiche. Il Caffè, in definitiva fa male o bene alla salute?

Il caffè fa male o bene?

Il Caffè non è soltanto acqua e caffeina, nel chicco del caffè sono presenti tante altre sostanze, tante molecole che hanno diverse azioni sull’organismo. Non si può dire in assoluto se il caffè fa bene o male all’organismo.

Certamente esistono condizioni in cui il caffè è sconsigliabile, come ad esempio gli stati d’ansia oppure patologie dello stomaco ma in generale, se non sussistono patologie che lo controindicano, il caffè ha certamente effetti benefici sull’organismo.

Ricerche recenti hanno sfatato tanti luoghi comuni e convinzioni del passato (e del presente) anche di molti medici. Il consumo del caffè, quindi, può essere ritenuto scientificamente utile per l’organismo, a patto che sia limitato, al massimo 3-4 tazzine al giorno.

Meglio espresso o all’americana?

Chi ritiene che il caffè all’americana sia meno “carico” dell’espresso è in errore: quanto più il caffè resta in infusione, tanta caffeina e altre sostanze finiranno nella tazza.

L’Espresso comporta un’estrazione rapida delle sostanze, quindi nella tazzina ne finiranno di meno mentre nel caffè all’americana di più e occorre anche considerare la quantità consumata, decisamente superiore nel caffè all’americana.

Il Caffè fa male alla pelle?

Nel caffè si trovano molte sostanze antiossidanti ed antinfiammatorie. Sappiamo tutti bene come le sostanze ossidanti vadano a ledere le cellule del corpo e ne provochino l’invecchiamento precoce e malfunzionamenti.

Un’azione antiossidante e antinfiammatoria non può che fare bene alle cellule, quindi anche alla pelle. Il caffè ha anche un’azione blandamente diuretica, come il Tè, ma tale azione rispetto alla pelle è assolutamente trascurabile, insufficiente a provocare una disidratazione dannosa per la pelle.

Al contrario, l’incremento della diuresi contribuisce alla rimozione delle tossine, quindi a favore del funzionamento cellulare. Si può affermare che se non fa bene alla pelle ma su questo le ricerche indicano il contrario, certamente non fa male.

Bere Caffè fa Bene Per la Salute?

Il Caffè fa male al cuore?

Il caffé da sempre è demonizzato in caso di problemi al cuore e in ogni caso è consigliato un consumo molto limitato perché si ritiene che sia dannoso per il cuore.

Recenti ricerche autorevoli hanno dimostrato il contrario: un consumo moderato di Caffè contrasta le aritmie, regolarizza il battito e favorisce le contrazioni cardiache.

Il Caffè, sempre consumato con moderazione, quindi, fa bene al cuore prevenendo parecchi disturbi al muscolo cardiaco. Studi di ricercatori dell’Università di Melbourne e di due autorevoli ospedali della medesima città hanno dimostrato una riduzione di aritmie tra il 6 e il 13% nei consumatori di tre tazzine di caffè al giorno.

Anche tra persone che hanno subito un infarto si è evidenziata una riduzione delle aritmie conseguenti e un miglioramento della funzione cardiaca.

Il Caffè fa male all’intestino?

Anche in questo caso si è sempre ritenuto che il Caffè facesse male all’intestino ma le ricerche scientifiche dimostrano che molte molecole contenute nel Caffè sono benefiche per l’intestino, favorendo l’assorbimento di sostanze e riducendo l’assorbimento di zuccheri, quindi con azione più che positiva per i diabetici.

La caffeina e altre sostanze contenute nel caffè hanno inoltre la proprietà di aumentare la peristalsi intestinale anche fino al 60% riducendo l’assorbimento, ad esempio, del colesterolo e accelerando il transito intestinale.

Le medesime sostanze, dotate di proprietà antinfiammatorie, favoriscono il benessere dell’intestino. Anche in questo caso, quindi, i luoghi comuni sono assolutamente smontati dalla scienza.

Hai trovato interessante questo articolo? Commentalo subito e seguici su Facebook.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.