Ginkgo Biloba: A cosa Serve?

Ginkgo Biloba: A cosa Serve?

Gingko Biloba: A cosa Serve?- Siamo ormai abituati a sentire parlare di piante esotiche dai grandi benefici per l’organismo, piante conosciute anche e soprattutto grazie alla facilità di spostamenti e contatti dei tempi moderni, ai collegamenti aerei ma ancora di più dalla possibilità di connessione introdotta da Internet che ha reso possibile, facile, lo scambio di informazioni e la condivisione di conoscenze. Un esempio è la pianta di Gingko Biloba.

Il Gingko Biloba è un albero tipico dell’estremo oriente, con un fusto alto anche fino a 30 metri che dà origine a frutti che ricordano un po’ l’albicocca, da qui il suo nome che significa, appunto “albicocca d’argento“. Questa pianta è stata oggetto di molti studi che hanno dimostrato scientificamente le tante proprietà di cui è dotata e che la sapienza popolare cinese conosce da secoli.

Proprietà e Benefici del Ginkgo Biloba

I tanti studi scientifici hanno dimostrato che il Ginkgo Biloba ha delle eccezionali proprietà di contrastare l’aggregazione piastrinica, aiutando ad evitare gravi conseguenze per l’organismo umano per patologie relative proprio all’attività delle piastrine come trombosi centrali a carico del cuore, del cervello, dei polmoni ma anche periferiche delle gambe e, meno frequentemente, delle braccia.

Ginkgo Biloba 6000 mg - 360 compresse - Adatto ai vegani - 1 anno di...
  • CON FERRO: Ogni compressa contiene 120 mg di...
  • 1 ANNO DI DURATA: Questa confezione da 360...
  • ADATTO AI VEGANI: Questa formula è stata ideata...

La funzione delle piastrine

Per meglio capire la funzione del Ginkgo Biloba rispetto alla circolazione facciamo un inciso relativo alle piastrine. Le piastrine sono parti corpuscolate  del sangue che hanno la funzione di far coagulare il sangue, permettendo la riparazione, l’emostasi del sangue nelle ferite.

E’ evidente che la funzione delle piastrine è essenziale anche perché una loro eccessiva riduzione o l’inibizione della loro funzione espone al rischio di emorragie anche interne, pericolosissime ma per contro, possono aggregarsi nei vasi sanguigni intorno a nuclei di aggregazione, formando dei coaguli che possono andare ad ostruire arterie e vene, bloccando l’irrorazione sanguigna di distretti del corpo che di conseguenza muoiono.

Questo è il caso dell’infarto cardiaco o dell’ictus ma anche delle trombosi alle gambe che talvolta richiedono l’intervento del chirurgo. IlGinkgo biloba contrasta questa azione delle piastrine, con una grande proprietà  di prevenzione di questi problemi.

Effetti sulla circolazione

La capacità del Ginkgo Biloba di intervenire sulla circolazione anche periferica rende questo prodotto utile anche per dare sollievo alle gambe stanche e gonfie ma anche al cervello, mantenendo le cellule cerebrali al massimo della loro funzionalità, sembra migliorando la memoria e, secondo alcuni studi ancora da confermare, anche riducendo la Demenza Senile.

Il Gingko Biloba, sempre per l’effetto sulla circolazione, aiuta anche a risolvere problemi di disfunzione erettile. I benefici non si limitano alla circolazione. Il Gingko Biloba è ricco di:

  • Flavonoidi
  • Polifenoli
  • Catechine

Si tratta dipotenti antiossidanti ma anche con la capacità di ridurre l’istamina in circolo, quindi riducendo la reazione allergica in generale, contrastando i sintomi allergici, tra i quali ricordiamo anche l’asma allergica.

Controindicazioni del Gingko Biloba

Per via della sua forte azione antiaggregante piastrinica, è controindicato l’uso in concomitanza con farmaci con aziona analoga, compresa l’Aspirina anche se a basso dosaggio come la Cardioaspirina e nelle persone che hanno problemi di coagulazione.

Il Gingko Biloba deve essere evitato anche dalle persone che soffrono di epilessia e assolutamente non deve essere usato in gravidanza e allattamento. Per ogni dubbio e per informarsi sull’interazione con eventuali terapie in atto, riferisciti al tuo medico.

GINKGO BILOBA Vegavero® | 6000 mg | con 24% di Glucosidi Flavonoidi e...
  • 🌱 NOOTROPICO E ADATTOGENO: Il Ginko favorisce...
  • ⭐ ALTO DOSAGGIO: il nostro estratto è l’unico...
  • 📍 SENZA ADDITIVI: altre compresse di Ginkgo...

Integratori di Ginkgo

Il Gingko Biloba si può usare sotto forma di infuso, di gemmoderivati e di tintura madre, tutti integratori che puoi trovare nelle erboristerie o più comodamente Online anche su Amazon. Per un effetto maggiormente incisivo, però, si consiglia l’uso dell’estratto secco in forma di capsule, anche queste Online. In genere la quantità deve essere tra i 120 e i 240 mg al giorno, assunti in cicli di 20-30 giorni con un congruo intervallo tra due cicli.

Per l’uso finalizzato ad effetti sulla circolazione spesso lo trovi associato in Integratori con Centella Asiatica e mirtillo.

Per avere maggiore energia e concentrazione si associa con Ginseng e Guaranà mentre per avere effetti di miglioramento della memoria lo trovi associato con Zinco, Vitamina D3 e Acido Folico.

Hai trovato utile questo articolo? Commentalo e seguici su Facebook.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.