Home | Salute | Ginocchia Valghe
ginocchia-valghe
ginocchia-valghe

Ginocchia Valghe

Ginocchia Valghe – Con il termine valgismo, facciamo riferimento a una malformazione degli arti, il ginocchio in questo caso, che invece di essere dritto tende nella parte interna. Il ginocchio valgo, dunque, è conosciuto anche con l’espressione “ginocchia ad X” e la causa principale di tale problematica, deve essere attribuita al cattivo allineamento tra il femore e la tibia. Scopriamone di più!

Come qualsiasi altro tipo di articolazione od ossa, le ginocchia si rivelano delle articolazioni piuttosto importanti per l’interno corpo umano, in quanto devono reggere la gran parte del peso corporeo di un individuo. Seppure, dunque, ci riferiamo ad articolazioni molto delicate, si rivelano particolarmente forti, anche se con l’avanzare dell’età possono essere messe a dura prova.

Oltre all’invecchiamento, però, come abbiamo appena visto, il ginocchio può essere colpito da determinati disturbi a livello patologico, tra cui vediamo il ginocchio valgo, che a lungo andare può rappresentare un vero e proprio problema per il soggetto che ne è affetto. E, possiamo definire il valgismo una vera e propria deformità delle ginocchia, che invece di essere dritte convergono verso la parte interna dell’asse corporeo.

Ginocchia Valghe Rimedi

Il ginocchio valgo viene trattato con operazione chirurgica solo nel caso patologico più evidente. Infatti, nelle situazioni meno evidenti e più leggere, si rivelano opportuni gli strumenti correttivi. Dunque, il trattamento chirurgico interviene in maniere differenti. Infatti, nei casi particolarmente severi, si interviene tramite artoplastica, che consiste nella sostituzione delle parti integrati danneggiate con delle vere e proprie protesi, che hanno il compito di sorreggere il peso corporeo dell’individuo, almeno in parte.

In molti casi, l’intervento chirurgico, in questo caso l’osteotomia, si rivela necessaria anche nel caso del femore, che appunto viene riallineato e ristabilita la sua regolare biomeccanica articolare. In determinati casi, però, si rivela utile correggere la tibia con intervento chirurgico. Alla fine, la fisioterapia si rivela importantissima, in quanto solo in questo modo l’individuo che è stato sottoposto a interventi chirurgici del genere, può riacquisire ogni funzionalità motoria.

Esercizi Per Ginocchia Valghe

Nelle forme meno evidenti, il ginocchio valgo non necessita di particolari interventi, chirurgicamente parlando, e non sono necessarie nemmeno grandi procedure correttive. Naturalmente, la terapia conservativa è prevista solo nel caso in cui questo tipo di malformazione sia evidente e comporti dolori e altri sintomi.

Nei casi meno gravi, dunque, la fisioterapia è la soluzione ideale per il trattamento del ginocchio valgo. Inoltre, si prevede l’utilizzo di scarpe ortopediche e di plantari medici, in modo da ridurre la problematica. In tutti i casi, almeno quelli meno evidenti, però, è opportuno eseguire degli esercizi di ginnastica posturale, al fine di evitare un sovraccarico per il ginocchio stesso.

Per quanto concerne il trattamento del ginocchio valgo, dunque, questo può essere attivo e passivo. Dunque, gli esercizi per ginocchio valgo, vantano di una maggiore efficacia specialmente per l’articolazione valga funzionale. Uno solo è l’esercizio che si può svolgere in caso di ginocchia valghe, e solo grazie a questo esercizio, è possibile rinforzare la muscolatura che si occupa del sostentamento il lato plantare.

Dunque, l’esercizio che bisogna effettuare in caso di ginocchio valgo, prende il nome di “esercizio del piede corto“, che prevede l’avvicinamento della testa del primo metatarso al tallone, in modo da poter ricreare l’arco plantare. E’ possibile correggere il ginocchio valgo non grave, solo con una buona costanza e una buona precisione nell’esecuzione dell’esercizio.

Conseguenze Ginocchia Valghe

Nei casi più gravi, le ginocchia valghe possono rappresentare un vero problema per il soggetto che ne soffre, in quanto apporta diversi sintomi, spesso fastidiosi, tra cui difficoltà nel deambulare correttamente, malformazione, dolore, gonfiore e zoppicamento. Nel caso di valgismo rilevante, oltre al dolore continuo, il paziente che ne è affetto, potrebbe notare la comparsa di disturbi ossei ed articolari, tra cui anche la meniscopatia, ossia una lesione acuta dei menischi.

Riguardo alle conseguenze che potrebbe comportare se non tempestivamente corretto, però, bisogna stare sereni perché non si prevedono condizioni sfavorevoli sullo stato di salute del paziente che ne è affetto e sulla qualità della sua vita. L’unico disagio che può comportare, è legato esclusivamente a un fattore estetico, soprattutto per i pazienti di sesso femminile.

E’ possibile soffrire maggiormente nel caso di ginocchio al contrario, con angolazione formata da tibia e femore, poiché in un caso del genere il peso corporeo del soggetto che ne soffre, viene sbilanciato smisuratamente, e potrebbe essere compromessa persino la deambulazione e provare un continuo dolore, e soffrire persino di patologie ossee più importanti, come la meniscopatia, se non immediatamente trattato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.